TAXICARDIA

TAXICARDIA: TAXI SALVA-VITA

Taxicardia nasce da un’iniziativa di Ermanno (Parigi26) e Stefania (Como25), due tassisti già attivi nel gruppo Servizio Sociale Taxi. Le auto che partecipano al progetto sono contrassegnate da speciali targhe.

Oltre ad aumentare il numero dei defibrillatori e la loro disponibilità sul territorio, è anche importante saperli utilizzare. Di qui i tassisti volontari per la formazione di primo soccorso.

Niente sirene né infrazioni: la possibilità di muovere (georeferenziadoli) defibrillatori, unita alla conoscenza della città e del traffico aumenteranno la protezione dei cittadini dal rischio infarto.  In un momento estremamente critico per l’emergenza COVID, i tassisti sottolineano con queste iniziative la propria natura di servizio pubblico.

Sono già 50 i tassisti torinesi volontari che hanno seguito un corso organizzato da AICR (Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco”) per imparare a usare un defibrillatore. Un presidio fondamentale per il primo soccorso dei cittadini, considerando che una persona in arresto cardiaco soccorsa con defibrillazione entro 3-5 minuti triplica la possibilità di sopravvivenza.

Anche la Fondazione Specchio dei Tempi è entrata a far parte del progetto Taxicardia consegnando 10 dispositivi medici ai guidatori delle auto bianche torinesi.

Facebook
Twitter
LinkedIn