cesare-pavese-artintaxi-taxi-torino.jpg

OMAGGIO A CESARE PAVESE

Fino al 20 Maggio 2021 Taxi Torino rende omaggio a Cesare Pavese attraverso alcune delle sue vetture. L'evento è frutto di una collaborazione tra l'associazione Art in Taxi e il fotografo  Vincenzo Bruno, che ha interpretato attraverso 27 scatti fotografici alcuni aforismi dello scrittore di Santo Stefano Belbo (CN).
Le auto che ospitano le foto-installazioni dedicate a Pavese sono caratterizzate all'esterno da uno stencil con il suo volto e la scritta È sempre l’ora di Cesare Pavese. All'interno sarà visibile la frase con l'immagine abbinata. 
"Mi sono lasciato andare tra i discorsi Pavesiani ed ho fotografato alcuni suoi pensieri per ciò che mi hanno trasmesso" spiega Vincenzo Bruno. "Ho realizzato 27 scatti in studio e in esterno a Santo Stefano Belbo e a Torino, e li ho legati alle parole dello scrittore".
Il progetto vede il coinvolgimento della Fondazione Cesare Pavese ed è è possibile seguirlo sulla pagina Instagram @ArtInTaxi. Una rappresentativa serie di scatti sarà visibile anche presso la Libreria Feltrinelli fino al 23 Maggio.

taxi-torinomauriziocomo92ph-a-lercara3.jpg

A TORINO TAXI GRATIS PER GLI OVER 80 CHE DEVONO 
RAGGIUNGERE I CENTRI VACCINALI COVID-19

Dal 1 Maggio, a Torino, gli over 80 che sceglieranno il taxi per raggiungere i centri di vaccinazione Covid-19 avranno diritto alla corsa gratuita grazie al progetto “Ti accompagno io”: iniziativa di Fondazione ANIA, la onlus dell’Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici, in collaborazione con il centro studi Indagini3, la Fondazione Univerde e la cooperativa Taxi Torino e con il patrocinio della Città di Torino.

La corsa gratuita in taxi, sia per il viaggio di andata che per quello di ritorno, è valida per tutte le persone residenti o domiciliate all’interno del territorio comunale della Città di Torino, che abbiano compiuto 80 anni e debbano raggiungere un centro di vaccinazione Covid-19.


Per accedere al servizio basta chiamare Taxi Torino ai numeri 011 5730 o 011 5737. Una volta a bordo sarà necessario mostrare al tassista il certificato di prenotazione con l’indicazione del centro vaccinale da raggiungere e un documento di identità.

Il progetto “Ti accompagno io”, già attivato nei mesi scorsi nella città di Roma, è stato fortemente voluto dal settore assicurativo italiano che, attraverso l’attività della Fondazione ANIA, promuove da oltre 17 anni iniziative di protezione e assistenza alla popolazione. 
Grazie al supporto dei partners Fondazione UniVerde e Indagini3, da sempre impegnati nella difesa dell’ambiente e nel sociale, Fondazione ANIA intende coinvolgere il più ampio numero di cittadini torinesi over 80. L’iniziativa ha coinvolto anche Roma, dove sono state effettuate oltre 17mila corse in meno di 2 mesi e, dal 1° maggio, partirà anche a Trieste, Napoli e Palermo.

Siamo felici di collaborare a questa iniziativa perché è perfettamente in linea con lo spirito di servizio della nostra cooperativa e rafforza l’impegno di Taxi Torino verso la comunità. Nell’emergenza Covid ci siamo spesi per offrire ai cittadini la continuità del servizio, in totale sicurezza, e aiutare chi aveva difficoltà a raggiungere i centri per le vaccinazioni” sottolinea Alberto Aimone Cat, presidente di Taxi Torino.

Taxi Torino è la realtà nata dalla fusione delle storiche cooperative Radio taxi 5730 e Pronto taxi 5737. Insieme dispongono di una flotta di 1420 vetture, una delle più grandi in Italia. In abbinamento ai nuovi strumenti di mobilità intelligente le corse di Taxi Torino rappresentano un servizio al cittadino particolarmente interessante in termini di sicurezza, economia e praticità.


Per sapere come aderire al progetto “Ti accompagno io” e per aver tutte le informazioni sulle modalità di utilizzo del servizio taxi gratuito, basta telefonare ai numeri 011-5730 o 011 5737oppure consultare i siti internet www.fondazioneania.it  o www.taxitorino.it.

“TI ACCOMPAGNO IO” TORINO
Nell’ambito dell’iniziativa “Ti accompagno io” a Torino, la FONDAZIONE ANIA, in qualità di Titolare del trattamento, potrà trattare i dati di contatto delle persone che aderiranno all’iniziativa stessa (la numerazione telefonica), raccolti al momento della richiesta del servizio taxi dalla cooperativa radio taxi (la numerazione telefonica sarà associata ad un codice generico e non alle generalità dell’aderente). Tali dati personali  saranno  trattati unicamente al fine della gestione dell’iniziativa e verifica, tramite eventuale contatto telefonico, della corretta effettuazione del servizio e saranno conservati per il tempo strettamente necessario all’espletamento degli adempimenti e verifiche relative all’Iniziativa e comunque non oltre 30 giorni dall’erogazione del servizio taxi. L’informativa completa è disponibile sul sito della Fondazione ANIA al seguente link https://www.fondazioneania.it/upload/news/359/file-1083/informativa-per-servizio-radio-taxi4citta-torino.pdf

18056095345997961933836708454909081026769822n.jpg

SPECCHIO DEI TEMPI: 10 DEFIBRILLATORI PER TAXI TORINO

La Fondazione Specchio dei Tempi sale a bordo del progetto Taxicardia: iniziativa solidale promossa dalla cooperativa Taxi Torino per creare una “flotta salva-vita” di tassisti formati all’utilizzo dei defibrillatori.
Venerdì 30 Aprile 2021 alle 12 in Piazza San Carlo, è stato Angelo Conti, vice presidente operativo Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi, a consegnare i primi 10 dispositivi medici ai guidatori delle auto bianche torinesi.

Sono già 50 i tassisti volontari che hanno seguito un corso organizzato da AICR (Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco”) per imparare a usare un defibrillatore. Un presidio fondamentale per il primo soccorso dei cittadini, considerando che una persona in arresto cardiaco soccorsa con defibrillazione entro 3-5 minuti triplica la possibilità di sopravvivenza.

Oltre a essere la più amata rubrica del quotidiano La Stampa, nata nel 1955 per dare voce ai lettori, Specchio dei Tempi è una fondazione sostenuta da migliaia di donatori in tutto il mondo. Uno spazio dove denunciare ingiustizie, chiedere e offrire aiuto, sollecitando così lo sviluppo di iniziative benefiche. Sono 70 i progetti attivi, a Torino, in Italia e nel Mondo.

Il progetto Taxicardia
Taxicardia nasce da un'iniziativa di Ermanno (Parigi26) e Stefania (Como25), due tassisti già attivi nel gruppo Servizio Sociale Taxi. Le auto che partecipano al progetto saranno contrassegnate da speciali targhe.
Naturalmente, oltre ad aumentare il numero dei defibrillatori e la loro disponibilità sul territorio, è anche importante saperli utilizzare. Di qui i tassisti volontari per la formazione di primo soccorso.
Niente sirene né infrazioni: la possibilità di muovere (georeferenziadoli) defibrillatori, unita alla conoscenza della città e del traffico aumenteranno la protezione dei cittadini dal rischio infarto.  In un momento estremamente critico per l’emergenza COVID, i tassisti sottolineano con queste iniziative la propria natura di servizio pubblico.

Taxi Torino Bonus e richieste istituzioni

BUONI VIAGGIO E ECOBONUS

Mentre si spera nella risoluzionchiedono alle Istituzioni locali l'accesso a fondi già conferiti dal Governo per la categoria.
Oltre 1,5 milioni di Euro per i "buoni viaggio" già casse del Comune di Torino potranno consentire ai tassisti di lavorare su corse "sociali", a beneficio di categorie protette.
Gli autisti del servizio pubblico di mobilità cittadina chiedono di essere equiparati ai conducenti delle aziende di trasporto convenzionate (TPL-Trasporto Pullico Locale) nel Decreto Sostegni bis.
Tra le proposte al vaglio delle istituzioni anche un Ecobonus per l‘acquisto di autovetture elettriche, sul modello del Superbonus 110% per le ristrutturazioni edilizie. Un provvedimento che faciliterebbe il rinnovamento del parco veicoli, l'abbattimento delle emissioni inquinanti e contribuirebbe alla modernizzazione del servizio e all’aumento della sicurezza.